LAVORAZIONE

TECNICHE DI LAVORAZIONE

I componenti PMP Bike sono interamente prodotti in Italia all’interno dell’azienda situata a Treviolo (BE): disegno, prototipazione, perfezionamento, il tutto implementato dall’utilizzo di macchinari a controllo numerico costantemente aggiornati e tecniche di lavorazione ultra-moderne.

Il reparto produzione è estremamente ordinato e pulito, la temperatura degli ambienti è mantenuta costante per evitare anche la più piccola dilatazione micrometrica dei metalli durante le fasi di lavorazione.

Gli utensili e gli accessori vengono regolarmente sottoposti a controlli continui e manutenzioni programmate, e riposti in un ambiente a loro dedicato. Il reparto adibito al controllo qualità tiene monitorati i risultati della produzione con strumenti di misurazione all’avanguardia, per fornire componenti sempre all’altezza degli standard stabiliti. Basta osservare i locali e i macchinari per capire che la precisione, l’attenzione maniacale ai dettagli e la qualità dei componenti sono i punti di forza che caratterizzano la produzione di PMP Bike.

MATERIALI COMPOSITI

PMP Bike si avvale di collaborazioni italiane esterne per quanto riguarda l’utilizzo di materiali compositi come il carbonio. L’obbiettivo è quello di ottenere le massime prestazioni in termini di resistenza, leggerezza e sicurezza del prodotto, progredendo costantemente in soluzioni tecnologiche più avanzate.

TECNICA DI MONTAGGI RUOTE

Le nostre ruote sono assemblate in Italia da specialisti del settore per raggiungere il massimo della qualità.Utilizziamo raggi e nipples studiati in funzione della destinazione d’uso della ruota,per ottenere leggerezza e funzionalità.

L’assemblaggio della ruota viene eseguito a mano, mentre, per ottenere una tensionatura contemporanea e uniforme dei raggi, priva di tensioni residue, i raggi vengono tensionati mediante l’ausilio di macchine automatiche. Le ruote subiscono poi un processo di assestamento per ottenere principalmente due risultati:

• Eliminare lo spiacevole assestamento iniziale durante le prime uscite che può portare alla perdita della centratura e la disomogenea tensione dei raggi.

• Aumentare la tensione finale dei raggi e garantire rigidità e costanza di rendimento.Il processo di assestamento, effettuato in fase di produzione da una pressa idraulica a controllo di pressione, permette di modificare il livello di pressione necessaria a seconda del diametro della ruota e della destinazione d’uso. Il processo di produzione si conclude con un accurato controllo manuale di centratura e campanatura della ruota. Questo metodo ci permette di ottenere un montaggio perfetto che garantisce alta rigidità e stabilità nel tempo ed allunga gli intervalli di manutenzione richiesti.